Da The Barbarians alla Valle dei Templi, il teatro di Gaetano Aronica trova un'altra dimensione