Giovani socialisti: "Noi abbandonati e afoni"