Il ritorno a Palermo del boss Micalizzi, il “custode” del tesoro di Riccobono