Catania, Lucarelli cambia l’attacco che non segna (quasi) mai?