Il ministro Provenzano: «Ecco il mio piano per una Sicilia che abbia le radici e le ali»