Via Oreto, davanti alla scuola c’è anche un vecchio divano