Palermo, fu scambiato per trafficante di uomini. La Corte: “Chiaro errore di persona”