Anche noi mangiamo plastica: ogni settimana ingoiamo l’equivalente di una carta di credito